GARANZIA DI CONFORMITA’

Informazioni generali sulla Garanzia

Akko Scissors offre una garanzia sull’acquisto di ogni paio di forbici acquistate. Le forbici sono garantite per essere completamente prive di difetti sia di fabbricazione, sia nei materiali; Akko Scissors utilizza per la produzione le migliori leghe e i migliori metalli, come l’acciaio inossidabile giapponese di prima scelta o l’acciaio cobaltato, progettando strumenti fatti appositamente per durare nel tempo. Il marchio segue sempre la più moderna progettazione, con una grande attenzione alla realizzazione di forbici per toelettatori di elevata qualità. Akko Scissors, si assicura che ogni strumento funzioni perfettamente, prima di essere spedito o consegnato al cliente.

Tuttavia, se si dovesse riscontrare qualche imperfezione nei prodotti Akko Scissors, contattare immediatamente il servizio post-vendita, inviando una mail a ordini@paolaacco.com. Il cliente ha tempo 14 giorni di calendario, per segnalare difetti (fa fede la data della fattura se consegnato sul posto o la data di consegna del corriere se il prodotto viene spedito). In caso di comprovato difetto all’arrivo della merce, l’Azienda riparerà o sostituirà gratuitamente qualsiasi prodotto difettoso.

Al fine di garantire un servizio rapido ed efficace, è indispensabile che la carta di garanzia (timbrata e datata all’acquisto, o con la data della fattura) sia presentata al servizio assistenza Akko Scissors insieme al prodotto difettoso.

Il periodo di garanzia per un consumatore privato è di 24 mesi per quanto riguarda la corrosione dell’acciaio, il bagno al titanio, la vite o il poggiadito, mentre la garanzia è di 6 mesi per la capacità di taglio (bordi Convex o Beveled). Tutti gli altri accessori inclusi, come custodie, olio lubrificante, panno pulitore ecc., sono coperti da una garanzia di 30 giorni.

Secondo il Codice del Consumo, la garanzia di due anni (24 mesi) è prevista solo in quei contratti conclusi tra professionista e consumatore. Per quanto riguarda tutti gli altri casi, ovvero di acquisti tra due professionisti con PARTITA IVA, la garanzia legale è di un anno soltanto.

Se si dovessero riscontrare malfunzionamenti o danni, come la deformazione del manico o la rottura della lama durante il periodo di garanzia, con un uso normale, ovvero rispettando le indicazioni contenute nella pagina di istruzioni online, nel sito www.paolaacco.com, lo strumento verrà riparato gratuitamente.

La garanzia non copre danni dovuti a normale usura, caduta accidentale, scorretto appoggio sul tavolo, scorretta gestione, rottura provocata da urti, uso improprio, manutenzione giornaliera scorretta o inadeguata, oppure affilature e riparazioni non autorizzate.

È dunque da considerarsi nulla la garanzia, anche dal secondo giorno dall’acquisto, ad esempio in caso di caduta o di colpo accidentale delle forbici, con conseguente danneggiamento dei bordi, della lama o della colorazione. Le forbici, e nello specifico le Dentate, Blenders, Super Blenders, Fluffers e Chunkers, sono le più delicate: pertanto se venissero appoggiate sul tavolo in posizione leggermente aperta, il metallo potrebbe venire danneggiato nel punto di chiusura delle lame. Le forbici Curve devono essere sempre posizionate sul tavolo con le punte rivolte in alto e devono sempre essere appoggiate su tappetini morbidi e mai direttamente sul tavolo. Nel caso in cui venga esercitato un eccessivo serraggio oppure allentamento della vite, o che non venga oliata la lama quotidianamente, o nell’evenienza in cui sia stata fatta una affilatura errata o una manutenzione non corretta, o ancora nel caso in cui l’affilatura sia conseguenza della normale usura ed invecchiamento dell’articolo o sua manomissione, oppure se non si sia tenuta una corretta pressione e posizione del dito pollice, o ancora in caso di contatto delle forbici con prodotti chimici (sia durante la loro pulizia, sia per contatto durante il lavoro con profumi, spray condizionatori, lacche e spray in generale) o comunque nel caso in cui non si siano seguite le linee guida dell’Azienda, si esclude in ogni modo la garanzia. I tecnici/arrotini di Akko Scissors sono in grado di riconoscere eventuali errori o lesioni arrecate allo strumento, dovute ad una cattiva gestione da parte del toelettatore. Quindi, per quanto concerne, la durata dell’AFFILATURA DELLE LAME, le forbici con taglio in stile giapponese come AKKO SCISSORS, sono molto affilate e scorrevoli, caratterizzate dalla lama interna concava e dal bordo esterno convesso. Il filo tagliente, simile a un rasoio, consente di eseguire molti tagli, ma ricordiamo che le lame sì disaffilano per conseguenza della normale usura e l’affilatura per usura non è in garanzia. Quando si nota che il taglio delle forbici non è più perfetto, è necessario procedere con l’affilatura delle stesse. Di solito, le forbici da toelettatura devono essere affilate dopo 400-600 tagli (per tagli si intende il numero dei cani eseguiti), in alternativa, è possibile considerare un intervallo di tempo di circa 3 o 4 mesi, sempre in base ai vari fattori che ora elenchiamo. Naturalmente, la frequenza dell’affilatura dipende da vari fattori: dalla qualità dell’acciaio, dallo stile di taglio, dalla pressione che si usa nel dito pollice, da un eccessivo serraggio oppure allentamento della vite, o ancora in caso di contatto delle forbici con prodotti chimici (sia durante la loro pulizia, sia per contatto durante il lavoro con profumi, spray condizionatori, lacche e spray in generale), oppure che non venga eseguita una corretta manutenzione delle forbici (la quale dovrebbe essere sempre eseguita dal toelettatore molto spesso), quali la pulizia, la lubrificazione e la regolazione della tensione sono le principali attività di manutenzione delle forbici che contribuiscono a prolungare la durata e l’efficienza dell’affilatura. Il nostro consiglio è di eseguire queste operazioni di manutenzione sulle vostre forbici quotidianamente e di pulirle accuratamente, se possibile, dopo ogni taglio o a fine giornata lavorativa. L’affilatura per questi fattori qui sopra esposti, non è in garanzia.

Gli interventi in garanzia devono essere effettuati presso i Centri di Assistenza Tecnica autorizzati da www.paolaacco.com: qualsiasi manomissione tecnica praticata al di fuori di questi provocherà la cessazione della Garanzia. Stessa cosa dicasi per gli interventi di sostituzione di viti, anelli, canale in teflon e vari accessori delle forbici.

Attenzione: se le forbici al loro primo utilizzo sono senza problemi e perfettamente funzionanti, difficilmente presenteranno difetti di produzione in seguito. Sulla base dell’esperienza di Akko Scissors, si può dire che generalmente un prodotto che viene restituito per un presunto difetto di produzione dopo alcuni giorni di utilizzo, all’analisi dei tecnici dell’Azienda risulta nella quasi totalità dei casi, esente da difetti di produzione ma con segni provocati da un errore nel suo utilizzo da parte del cliente. I tecnici infatti, sono in grado di determinare sia quanto tempo abbia lavorato lo strumento, sia gli errori nel suo utilizzo e manutenzione, anche se impiegato per pochi giorni soltanto. È raro che un prodotto Akko Scissors sia fabbricato con un difetto e soprattutto che il difetto si manifesti dopo un certo periodo di utilizzo: un difetto di produzione o di affilatura si manifesta normalmente sin dal primo istante di utilizzo. I prodotti che vengono inviati all’Azienda per l’ispezione in garanzia dopo mesi o anni di servizio o lavoro continuo, raramente risultano difettosi.

La richiesta di servizio più comune è il risultato dei normali problemi di usura che esulano dai difetti di fabbricazione e che quindi non sono coperti dalla garanzia. 

La filosofia aziendale di Akko Scissors è quella di produrre strumenti di alta qualità: le forbici sono molto leggere, ergonomiche e con lame di spessore ridotto, quindi adatte ai tagli di precisione e all’uso continuativo, senza gravare su mani, polsi e gomiti del toelettatore, per limitare al massimo la comparsa di Sindromi del Movimento Ripetitivo. Sono quindi strumenti delicati che vanno trattati con molta cura. Forbici più pesanti sarebbero sicuramente più robuste, ma certamente meno precise e confortevoli. 

L’acciaio inox 440C, l’acciaio cobaltato e la produzione di ruggine.

L’acciaio è una lega di ferro e carbonio, in una proporzione di 50/50, mentre l’acciaio inossidabile è costituito da una lega di ferro e cromo, in una proporzione di 70/30. La capacità di resistere alla corrosione dell’acciaio inox è dovuta principalmente al cromo: questo elemento della lega è in grado di passivarsi, cioè di ricoprirsi di uno strato sottilissimo e trasparente di ossido, che protegge il metallo dagli agenti chimici esterni. Se lo strato di cromo venisse per qualche motivo “rotto”, il ferro inizierebbe a fuoriuscire e ad arrugginirsi. Si, perché anche l’acciaio inossidabile arrugginisce! Ci sono diversi fattori esterni che causano la ruggine: umidità, acidi, sale e sostanze chimiche come lacche, condizionatori, profumi ecc. (prodotti ampiamente impiegati all’interno delle toelettature) e le alte temperature favoriscono il processo. 

Leggi questi link al riguardo:

www.knivesandtools.it/it/ct/perche-l-acciaio-inossidabile-puo-arrugginire.htm

www.decapaggio-passivazione.it/acciaio-inossidabile-corrosione-e-ruggine/

www.rizzatoinox.com/blog/oilgas/perche-si-formano-le-macchie-di-ruggine-nellacciaio-inox/

http://it.sxthsspipe.com/info/why-does-stainless-steel-also-rust-26373004.html

In sintesi

Ai sensi del DECRETO LEGISLATIVO del 2 febbraio 2002, n.24, in estrema sintesi si riporta che: l’obbligo di offrire garanzia estesa alla durata di 24 mesi esiste solo per la vendita A PRIVATI. Se un imprenditore – anche individuale – acquista un bene che viene attratto nella sfera di impresa o professione, il decreto 24/2002 non si applica.

Operativamente, questo significa che lo stesso prodotto venduto ad una persona fisica dovrà godere di una garanzia di:

  • Un anno, se fatturato ad impresa o professionista (soggetto IVA)
  • Due anni, se descritto fiscalmente come ceduto a privato.

Sarà il documento fiscale di vendita a dare validità e data certa alla garanzia; lo stesso documento fiscale determina l’effettiva durata della garanzia stessa.

In caso di riparazioni in garanzia, a carico del cliente sarà solamente l’invio delle forbici al centro assistenza, mentre la riparazione e la riconsegna del bene avverrà senza addebito spese.

È importante inserire nella confezione tutti i dati anagrafici, indirizzo e numero di telefono, nonché una breve descrizione del difetto delle forbici.

Il centro assistenza Akko Scissors è inoltre disponibile per eventuali interventi di manutenzione/riparazione per forbici fuori garanzia, a pagamento.

 

Termini della Garanzia Legale

Se un professionista con Partita IVA richiede la fattura, la garanzia è di un anno invece che due.

Per maggiore chiarezza si precisa che, secondo il Codice del Consumo, la garanzia di due anni è prevista solo in quei contratti conclusi tra professionista e consumatore. Per quanto riguarda tutti gli altri casi, la garanzia legale è di solo un anno.

Dal Codice del Consumo, si ricavano le definizioni di professionista e consumatore.

Ma cosa si intende per “professionista”? Si tratta di chiunque svolga attività di commercio al dettaglio di beni e/o servizi e quindi la definizione non è solo in senso stretto, ma include anche negozi, grandi catene di distribuzione, aziende di trasporto.

Per “consumatore”, invece, si intende un soggetto che acquista il bene per proprio uso personale, indipendentemente dall’attività economica, professionale o imprenditoriale svolta. Per esempio, un padre di famiglia che compri un televisore, un divano, un frigorifero, un computer per la propria casa, è da considerarsi un consumatore.

Il Codice del Consumo non si applica, però, ai contratti tra professionisti come, ad esempio, fra una catena di elettronica e un soggetto che necessità del bene per la propria attività imprenditoriale o professionale: il computer che il professionista usa nel suo studio, il navigatore satellitare installato dall’agente di commercio nella sua auto per arrivare presso i clienti, la stampante collegata dall’imprenditore all’interno della sua azienda, sono tutti esempi di beni usati a fini professionali.

Il fine e l’uso di un bene alla base di un acquisto

Appare evidente quindi, che nel momento in cui un soggetto richieda la fattura con Partita IVA a seguito di un acquisto, la sua intenzione sia di “scaricare” tale cifra dalle tasse, proprio perché tale bene è inerente alla sua attività professionale o commerciale. Perciò, interviene nel contratto non in quanto “consumatore” ma piuttosto come “professionista”. Di conseguenza, non applicandosi più il Codice del Consumo a tali acquisti con fattura, la garanzia è di un anno e non di due.

Se si vuole ottenere una garanzia di due anni sui prodotti comprati, è necessario dunque che l’acquirente si astenga dal detrarre il bene acquistato dalle tasse e non richieda la fattura intestata alla sua ditta con Partita IVA. Infatti, è solo con l’emissione dello scontrino oppure di una fattura intestata al privato con il solo CODICE FISCALE, che si può presumere che l’acquisto sia stato fatto a fini personali e in qualità di “consumatore”.

Riassumendo. La Garanzia Legale spetta di diritto solamente al consumatore, cioè a chi acquista prodotti per scopi non professionali. Ad esempio, se viene acquistato un computer esclusivamente per uso personale, il diritto alla Garanzia Legale è garantito; viceversa, laddove l’acquisto del medesimo bene fosse effettuato nell’ambito di una attività lavorativa, la Garanzia Legale non è applicabile. La Garanzia Legale di 24 mesi non si applica ai prodotti acquistati con fattura e Partita IVA da professionisti e imprese.

Il difetto di conformità che si manifesti entro 24 mesi dalla data di acquisto del bene, deve essere denunciato dal consumatore entro 2 mesi dalla data della scoperta del difetto.

 

Come avvalersi della Garanzia Legale

Se un prodotto Akko Scissors presenta un malfunzionamento o un difetto di conformità, per prima cosa bisogna rivolgersi al centro assistenza del venditore, inviando una mail ad ordini@paolaacco.com . Come garanzia, fa fede la ricevuta o fattura rilasciata dall’Azienda al momento dell’acquisto.

Una volta accertato e comprovato che il problema deriva da un difetto di conformità, verrà aperta una specifica pratica a nome del Cliente, cui verrà assegnato un codice per la riparazione o la sostituzione gratuita in garanzia del prodotto difettoso.

In caso di sostituzione, Akko Scissors provvederà a consegnare il prodotto sostitutivo entro un termine ragionevole e il Cliente sarà tenuto a restituire all’Azienda il prodotto non conforme entro 30 giorni dalla data in cui ha ricevuto la comunicazione di invio del prodotto sostitutivo.

NOTA BENE: ogni paio di forbici Akko Scissors, prima della spedizione, viene accuratamente controllato dai tecnici dell’azienda per escludere qualsiasi difetto di fabbricazione o di funzionamento. Il test eseguito dai tecnici prevede anche la prova del funzionamento di ogni singolo paio di forbici direttamente sul pelo del cane. Dopo il superamento del test, le forbici vengono ripulite, imballate e spedite all’utilizzatore finale. Eccezionalmente può accadere che, pur pulendo accuratamente le forbici, possa inavvertitamente residuare qualche pelo su di esse, che potrebbe indurre il Consumatore a credere di aver ricevuto uno strumento “usato”. ln realtà gli eventuali peli presenti sono solo la testimonianza che il test di funzionamento è stato effettivamente eseguito dai tecnici di Akko Scissors prima della spedizione delle forbici.
Al termine del test di funzionamento, i tecnici Akko Scissors regolano la vite delle forbici in modo tale che abbiano il serraggio ideale per il loro utilizzo iniziale. Tutte le forbici, dritte, curve e dentate, devono necessariamente essere utilizzate con questa specifica regolazione almeno per la prima settimana di lavoro. La regolazione, che può effettivamente risultare un po’ troppo serrata, non va modificata, perché è funzionale per far sì che le lame si adattino l’una all’altra in modo ideale. Le forbici Akko Scissors necessitano infatti di una sorta di “rodaggio”, che va eseguito mantenendo la regolazione impostata dai tecnici. Questo vale per tutte le tipologie di forbici, ma soprattutto per le forbici dentate: i denti hanno bisogno di un determinato tempo di lavoro per trovare il corretto collocamento in rapporto alla lama solida e per smussare leggermente la loro parte apicale. Mantenere la corretta regolazione della vite permette di avere delle forbici funzionali, che consentono di ottenere risultati eccellenti. Allentare la vite comporterebbe invece un certo grado di deformazione sia dei denti, che potrebbero giungere ad accavallarsi, sia delle lame solide delle forbici dritte e curve (e non è sempre possibile poi, per l’arrotino, porre rimedio). Solo successivamente sarà possibile allentare la vite, nel caso in cui il toelettatore senta il bisogno di avere delle forbici più morbide. Si raccomanda in ogni caso di non allentare mai troppo la vite, effettuando un solo scatto (al massimo due): a forbici chiuse, le lame non dovrebbero mai aprirsi spontaneamente o con una minima scossa, ma solo con un movimento deciso della mano. I tecnici Akko Scissors consigliano di non tenere in generale le lame troppo allentate, per non compromettere la funzionalità e la durata delle forbici.

it_IT