GARANZIA DI CONFORMITA’

Informazioni generali sulla Garanzia

Paola Acco Scissors offre una garanzia sull’acquisto di qualsiasi paio di forbici acquistate. Le Forbici sono garantite per essere completamente prive di difetti nei materiali e di fabbricazione, utilizzando in produzione le migliori leghe e metalli come acciaio inossidabile giapponese di prima scelta o acciaio cobaltato, progettate quindi per durare nel tempo. Il nostro marchio segue una moderna progettazione e un’attenta ricerca di realizzazione forbici per toelettatori dall’elevata qualità. Paola Acco Scissors, si assicura che ogni strumento funzioni perfettamente prima di essere spedito o consegnato al cliente.

Tuttavia, se si riscontra qualche imperfezione con i prodotti Paola Acco Scissors, contattare immediatamente il servizio post-vendita ordini@paolaacco.com. Il cliente ha 15 giorni di tempo per segnalare difetti (fa fede la data della fattura). In caso di comprovato difetto all’arrivo della merce, ripareremo o sostituiremo gratuitamente qualsiasi prodotto difettoso.

Al fine di garantire un servizio rapido ed efficace, è indispensabile che la carta di garanzia (timbrata e datata all’acquisto, o data della fattura) sia presentata al servizio assistenza Paola Acco Scissors con il prodotto difettoso.

Il periodo di garanzia verso un consumatore privato è di 24 mesi per la corrosione dell’acciaio, bagno al titanio, vite o poggia dita, mentre la garanzia è di 6 mesi per la capacità di taglio (bordi Convex o Beveled). Tutti gli altri accessori, inclusi, custodie, olio lubrificante, panno pulitore ecc.  sono coperti da una garanzia di 30 giorni.

Secondo il codice del consumo, la garanzia di due anni (24 mesi) è prevista solo in quei contratti conclusi tra professionista e consumatore. Per quanto riguarda tutti gli altri casi di acquisti tramite due professionisti con PARTITA IVA, la garanzia legale è di solo un anno.

Se si riscontrano malfunzionamenti o danni come la deformazione del manico o la rottura della lama durante il periodo di garanzia, con un uso normale secondo le precauzioni nel manuale di istruzioni online nel sito www.paolaacco.com, lo ripareremo gratuitamente

La garanzia non copre danni dovuti a normale usura, caduta accidentale, rottura provocata da urti, uso improprio, manutenzione inadeguata come affilatura e riparazioni non autorizzate. È dunque da considerarsi nulla la garanzia in caso di caduta della forbice, con conseguente danneggiamento dei bordi, della lama o della colorazione. Nel caso in cui venga esercitato un eccessivo serraggio o tensione della vita, nell’evenienza in cui sia stata fatta un’affilatura errata, o una manutenzione non corretta o affilatura conseguenze dell’usura e dell’invecchiamento normali dell’articolo o manomissione, o ancora attraverso la pulizia o contatto delle forbici con prodotti chimici (dovuti anche  al contatto con profumi, spray condizionatori, lacche e spray in generale) oppure non seguendo le nostre linee guida, esclude in ogni modo la garanzia.

Gli interventi in garanzia devono essere effettuati presso i centri di assistenza tecnica autorizzati da www.paolaacco.com. Qualsiasi manomissione tecnica praticata al di fuori dei nostri Centri Assistenza Tecnica provocherà la cessazione della Garanzia. Stessa cosa dicasi per gli interventi di sostituzione di Viti, anelli, canale in teflon, e vari accessori delle forbici

Attenzione: Dalla nostra esperienza qualora dei prodotti vengano restituiti per un presunto difetto di produzione, in genere se consegnati solo dopo alcuni utilizzi, quando tornano per l’ispezione, questi prodotti si presentano generalmente in buona condizione e ci sono pochi evidenti segni d’impiego. È raro che un prodotto sia fabbricato con un difetto e soprattutto che il difetto si manifesti dopo un lungo periodo di utilizzo. I ritorni per l’ispezione della garanzia dopo mesi o anni di servizio o lavoro continuo, raramente risultano difettosi. La richiesta di servizio più comune è il risultato di normali problemi di usura, che non sono considerati un difetto di materiale o di lavorazione, escludendo così in ogni modo la garanzia.

 

Ai sensi del DECRETO LEGISLATIVO 2 febbraio 2002, n.24, in estrema sintesi l’obbligo di offrire garanzia estesa alla durata di 24 mesi esiste solo per la vendita A PRIVATI. Se un imprenditore – anche individuale – acquista un bene che viene attratto nella sfera di impresa o professione, il decreto 24/2002 non si applica.

Operativamente, questo significa che uno stesso prodotto venduto ad una stessa persona fisica dovra’ godere di una garanzia di:

Un anno, se fatturato ad impresa o professione (soggetto IVA)

Due anni, se descritto fiscalmente come ceduto a privato.

Sarà il documento fiscale di vendita a dare validità e data certa alla garanzia, lo stesso documento fiscale determinerà l’effettiva durata.

Per approfondire clicca QUI. (Fonte: diritto.it)

 

Termini della Garanzia Legale

Se un professionista chiede la fattura con Partita Iva, la garanzia è di un anno invece che due

Nel caso in cui un lavoratore autonomo con partita IVA acquisti alcuni beni, la garanzia di tali beni è solo di un anno e non di due nel caso venga richiesta la fattura. Cerchiamo di fare chiarezza.

Secondo il codice del consumo, la garanzia di due anni è prevista solo in quei contratti conclusi tra professionista e consumatore. Per quanto riguarda tutti gli altri casi, la garanzia legale è di solo un anno.

Il codice del consumo: Le definizioni di professionista e consumatore

Ma cosa si intende per professionista? Si tratta di chiunque svolga attività di commercio al dettaglio di beni e/o servizi e quindi la definizione non è solo in senso stretto ma include anche negozi, grandi catene di distribuzione, aziende di trasporto.

Per consumatore, invece, si intende un soggetto che acquista il bene per proprio uso personale, indipendentemente dall’attività economica, professionale o imprenditoriale svolta. Per esempio, un padre di famiglia che compri una televisione, un divano, un frigorifero, un computer per la propria casa è da considerarsi un consumatore.

Il codice del consumo non si applica, però, ai contratti tra professionisti come, ad esempio, fra una catena di elettronica e un soggetto che necessità del bene per la propria attività imprenditoriale o professionale: i computer che il professionista usa nel suo studio, il navigatore satellitare installato dall’agente di commercio nella sua auto per arrivare presso i clienti, la stampante collega dall’imprenditore all’interno della sua azienda, il computer che l’assicuratore usa in ufficio, sono tutti esempi validi di beni usati a fini professionali.

Il fine e l’uso di un bene alla base di un acquisto

Appare evidente quindi che nel momento in cui un soggetto chieda la fattura con Partita IVA a seguito di un acquisto, la sua intenzione sia di “scaricare” tale cifra dalle tasse, proprio perché tale bene è inerente alla sua attività professionale o commerciale. Perciò, interviene nel contratto non in quanto “consumatore”ma piuttosto come “professionista”. Di conseguenza, non applicandosi più il codice del consumo a tali acquisti con fattura, la garanzia è di un anno e non di due.

Se si vuole ottenere una garanzie di due anni sui prodotti appena comperato, è necessario dunque che il professionista s’astenga dal detrarre l’acquisto dalle tasse e non chieda la fattura. Infatti, è solo con l’emissione dello scontrino oppure di una fattura intestata al privato con solo CODICE FISCALE, che si può presumere che il suo acquisto sia stato fatto a fini personale e in qualità di “consumatore”.

Riassumendo. La Garanzia Legale spetta di diritto solamente al consumatore, cioè a chi acquista prodotti per scopi non professionali. Ad esempio, se viene acquistato un computer esclusivamente per uso personale, il diritto alla Garanzia Legale è garantito; viceversa, laddove l’acquisto del medesimo bene fosse effettuato nell’ambito di una attività lavorativa, la Garanzia Legale non è  applicabile. La Garanzia Legale di 24 mesi non si applica ai prodotti acquistati con fattura e Partita IVA da professionisti e imprese.

Il difetto di conformità che si manifesti entro 24 mesi dalla data di acquisto del bene deve essere denunciato dal consumatore entro 2 mesi dalla data della scoperta del difetto.

 

Come avvalersi della Garanzia Legale

Se un prodotto presenta un malfunzionamento o un difetto di conformità per prima cosa devi rivolgerti al centro assistenza della casa produttrice inviando una mail ad ordini@paolaacco.com. Come garanzia fa fede la nostra ricevuta o fattura.

Una volta accertato e comprovato che il problema deriva da un difetto di conformità, verrà aperta una specifica pratica a tuo nome e ti verrà assegnato un codice per la riparazione o la sostituzione gratuita in garanzia del prodotto difettoso.

In caso di sostituzione, provvederemo a consegnarti il prodotto sostitutivo entro un termine ragionevole e sarai tenuto a restituirci il prodotto non conforme entro 30 giorni dalla data in cui hai ricevuto la nostra comunicazione di invio del prodotto sostitutivo.